Comunicato Stampa n.3 del 20.07.2017

In merito all’analisi di voto dell’on. Astorre pubblicata sul Mamilio il 19 Luglio, il MoVimento 5 Stelle ribadisce ancora una volta come al ballottaggio non siano state date indicazioni di voto e come il MoVimento non  si sia schierato a favore di alcun candidato. Questo sia perché la linea nazionale del MoVimento prevede di non appoggiare nessuno ad eventuali ballottaggi, ma anche perché il nostro gruppo ha ritenuto che i programmi amministrativi di entrambi i candidati sindaco non avrebbero garantito una effettiva discontinuità nel metodo amministrativo rispetto al passato, né avrebbero dato una risposta radicale e concreta di partecipazione e di lotta per rispondere ai bisogni sociali.

Sarebbe interessante sapere dove l’on. ha trovato i dati sui quali ha basato la propria analisi, i dati ufficiali infatti dicono esattamente il contrario. La lista unica del MoVimento 5 Stelle Grottaferrata è quella che ha ottenuto più voti rispetto a tutte le altre liste. Inoltre, in una consultazione in cui gli altri hanno perso voti, il MoVimento ha ottenuto oltre il 10% di voti in più rispetto alle precedenti elezioni amministrative. Nessuna sconfitta quindi, anzi un grande risultato: il Movimento 5 Stelle si afferma come prima forza politica della Città.

Ringraziamo l’on. Astorre per i consigli che ha voluto indirizzare ai nostri dirigenti: come sempre accade in questi casi, chi non ha soluzioni ai propri problemi vuole darne per gli immaginari problemi degli altri. Comunque, prima di elaborare errate considerazioni sul risultato elettorale dei propri avversari politici, farebbe meglio ad impiegare il proprio tempo in maniera più costruttiva, magari cercando di capire come si leggono correttamente i risultati delle competizioni elettorali. La solita vecchia politica! Al contrario, il M5S non ha soluzioni da proporre (né l’arroganza di farlo) per la sonora sconfitta del PD di Grottaferrata.

Devi effettuare il login per inviare commenti