Venerdì, 21 Luglio 2017 21:46

Comunicato Stampa n.3 del 20.07.2017

In merito all’analisi di voto dell’on. Astorre pubblicata sul Mamilio il 19 Luglio, il MoVimento 5 Stelle ribadisce ancora una volta come al ballottaggio non siano state date indicazioni di voto e come il MoVimento non  si sia schierato a favore di alcun candidato. Questo sia perché la linea nazionale del MoVimento prevede di non appoggiare nessuno ad eventuali ballottaggi, ma anche perché il nostro gruppo ha ritenuto che i programmi amministrativi di entrambi i candidati sindaco non avrebbero garantito una effettiva discontinuità nel metodo amministrativo rispetto al passato, né avrebbero dato una risposta radicale e concreta di partecipazione e di lotta per rispondere ai bisogni sociali.

Sarebbe interessante sapere dove l’on. ha trovato i dati sui quali ha basato la propria analisi, i dati ufficiali infatti dicono esattamente il contrario. La lista unica del MoVimento 5 Stelle Grottaferrata è quella che ha ottenuto più voti rispetto a tutte le altre liste. Inoltre, in una consultazione in cui gli altri hanno perso voti, il MoVimento ha ottenuto oltre il 10% di voti in più rispetto alle precedenti elezioni amministrative. Nessuna sconfitta quindi, anzi un grande risultato: il Movimento 5 Stelle si afferma come prima forza politica della Città.

Ringraziamo l’on. Astorre per i consigli che ha voluto indirizzare ai nostri dirigenti: come sempre accade in questi casi, chi non ha soluzioni ai propri problemi vuole darne per gli immaginari problemi degli altri. Comunque, prima di elaborare errate considerazioni sul risultato elettorale dei propri avversari politici, farebbe meglio ad impiegare il proprio tempo in maniera più costruttiva, magari cercando di capire come si leggono correttamente i risultati delle competizioni elettorali. La solita vecchia politica! Al contrario, il M5S non ha soluzioni da proporre (né l’arroganza di farlo) per la sonora sconfitta del PD di Grottaferrata.

Sabato, 17 Giugno 2017 12:59

Comunicato stampa

Il Movimento 5 Stelle Di Grottaferrata ringrazia quegli elettori che hanno creduto nella possibilità di realizzare un cambiamento per Grottaferrata e hanno visto nel suo  Portavoce Candidato Sindaco Maurizio Scardecchia il volto di tale cambiamento. Nonostante il nostro sogno per ora non si sia potuto realizzare, ci riteniamo comunque soddisfatti dei risultati ottenuti: la nostra lista unica infatti è quella che ha ottenuto più voti rispetto a tutte le altre, dunque il Movimento 5 Stelle si afferma come prima forza politica della Città. Inoltre, in una consultazione in cui gli altri perdono voti, il Movimento ne ha ottenuti 130 in più rispetto alle precedenti elezioni amministrative, con un incremento percentuale di circa il 10%. Questo sta a significare che i cittadini hanno dimostrato di apprezzare il nostro lavoro e hanno seguito la nostra campagna, condotta con estrema serietà, mai denigratoria né offensiva. A riprova di ciò, proprio in questi giorni, presso il nostro comitato si sono presentati dei simpatizzanti che abbiamo avuto il piacere di conoscere durante i nostri comizi ed i nostri incontri, i quali, anch’essi delusi dal risultato elettorale, si sono messi a disposizione per dare il loro contributo. Dunque il Movimento 5 Stelle c’è sul nostro territorio, e continuerà ad esserci!

Terminato il primo turno la politica va avanti e i due candidati a sindaco che parteciperanno al ballottaggio il 25 giugno hanno contattato il Movimento 5 Stelle per conoscere gli orientamenti di voto. Il Movimento intende chiarire nel merito la propria posizione. La linea nazionale del movimento, com'è noto, prevede di non appoggiare nessuno al ballottaggio. Tale scelta è coerente con quanto proposto in campagna elettorale con il nostro programma amministrativo ed è rafforzata dalle strategie politiche e dai comportamenti adottati in campagna elettorale dai due candidati sindaco che andranno al ballottaggio. La coalizione di Andreotti è composta per buona parte dalla fallimentare amministrazione Fontana e si ritiene sicura garanzia di incapacità e prossimo commissariamento. La propaganda elettorale del candidato Bertuzzi, con calcolata precisione, attraverso un giornale locale si è resa protagonista negli ultimi giorni di una campagna elettorale di disinformazione, evocando una discarica immaginaria ai Castelli, notizia smentita in pubblico dall’europarlamentare M5S Fabio Massimo Castaldo in occasione del comizio di chiusura della campagna elettorale, nonché dal sindaco di Roma Virginia Raggi e dal vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi di Maio, mediante comunicato stampa. Grottaferrata avrebbe necessità di una profonda e radicale discontinuità nel metodo amministrativo della Città rispetto al passato e riteniamo che nessuna delle forze al ballottaggio potrà attuarla. I programmi amministrativi di entrambi i candidati sindaco non hanno alcuna base per realizzare tale discontinuità e non sanno dare una risposta concreta e radicale di partecipazione e di lotta ai bisogni sociali. Essi non affrontano ad esempio i principali temi politici per il cambiamento: la Partecipazione dei cittadini alla vita politica, la riorganizzazione dell’ordinamento comunale (Statuto, Regolamento, Regolamento per i referendum comunali), il consumo zero del territorio e una gestione del bilancio comunale realistica che vada oltre gli slogan. Inoltre, gli schieramenti perpetuano gli schemi politici già visti nel passato e che hanno condotto Grottaferrata nella situazione attuale. Ovvero, in un tempo in cui i Comuni sono chiamati a farsi promotori di percorsi di crescita dei territori costruendo visioni, progettualità e relazioni locali ed europee, Grottaferrata è assente e la politica non è capace di generare il benessere sociale della Comunità amministrata e cioè produrre Valore Pubblico. Ovvero proprio quel Valore che il Movimento 5 Stelle di Grottaferrata ha indicato come principio fondante il proprio programma di governo.

Il nostro gruppo, costituito da persone determinate, capaci, competenti, accomunate dagli stessi ideali e dalla stessa voglia di cambiare le cose, e che oggi è in crescita, non deluderà i propri elettori e continuerà ad essere presente sul territorio cercando di fare sempre meglio. Il nostro rappresentante al Consiglio Comunale è pronto ad affrontare le sfide che si presenteranno attraverso un’azione puntuale ma sempre costruttiva e propositiva, come è già stato fatto durante la precedente giunta, nel corso della quale, tra l’altro, l’azione condotta ha consentito il conseguimento di importanti risultati.

Mercoledì, 31 Maggio 2017 22:16

Lotteria dei Castelli Romani

 Il Movimento 5 Stelle di Frascati, Grottaferrata, Lariano, Monte Compatri e Castel Gandolfo hanno creato una rete di aiuto reciproco per sostenere le proprie campagna elettorali.

La Lotteria 5 Stelle è uno dei risultati prodotti da questa collaborazione attiva.

Si tratta di una forma di auto finanziamento basato sulla vendita di biglietti di una lotteria premi. Ogni biglietto ha un costo di €1,00 e si può acquistare presso diversi commercianti di zona o direttamente presso le sedi dei rispettivi gruppi del Movimento 5 Stelle di Frascati, Grottaferrata, Lariano, Monte Comparti e Castel Gandolfo.

L'estrazione avverrà il 3 GIUGNO 2017 e i biglietti vincitori saranno resi noti su questo sito.

Domenica 4 giugno alle ore 18:00 in P.zza A. De Gasperi, i nostri Assessori e il nostro candidato Sindaco Maurizio Scardecchia, illustreranno ai Cittadini il nostro Programma per Grottaferrata.

Ospiti:

Paola Taverna - Senato M5S

Elena Fattori - Senato M5S

Fabio Massimo Castaldo - Parlamento Europeo M5S

Silvana Denicolò - Regione Lazio M5S

Devid Porrello - Regione Lazio M5S

L'incontro con i Cittadini proseguirà a cena presso il Ristorante "Peccati di gola" P.zza A. De Gasperi

Menù Pesce:
- primo
- secondo
- acqua, vino
         25 €

 

Menù Bambini:
- pasta al pomodoro
- cotoletta
- patatine fritte
- acqua + bevanda
         15 €

PRENOTAZIONI: VALENTINA 3895133682  - SIMONA 3477418335  -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Venerdì, 19 Maggio 2017 22:02

Maurizio Scardecchia candidato Sindaco

nato a Roma il 30/10/1969

residente in via delle sorgenti n.24

titolo di studio Geometri

corso triennale riconosciuto dalla Regione Lazio di architettura d’interni

Conoscenza lingue straniere Inglese

Lavori precedentemente svolti:

Agente di custodia

Animatore nei villaggi Valtour

Commesso collaboratore

Imprenditorenel settore della Ristorazione

Domenica, 14 Maggio 2017 23:23

Prima promessa mantenuta

Oggi pomeriggio abbiamo presentato la lista dei 16 Candidati Consiglieri e dei 5 Assessori che formeranno la Giunta in caso di vittoria alle prossime elezioni comunali.

Candidati Consiglieri:
Domenico Buffoni, Cristina Russo, Fabrizio Vinciguerra, Rita Teofili, Piero Famiglietti, Cinzia Zivelli, Maurizio Guerra, Simonetta Amore, Emilio Mecozzi, Valentina Lautaru, Simone Silvestri, Anna Maria Boldrini, Marcello Di Lorenzo, Laura Gabrielli, Andrea Aureli, Simona Giovannetti

Futura Giunta comunale:
Franco Palladinelli (Attività produttive), Serena Catoni (Spettacolo, Cultura, Turismo), Federica Pellegrino (Politiche sociali), Fulvio Cittadini (Edilizia, Urbanistica), Edmondo Livio Milano (Finanze)

Grazie ai tanti Cittadini che sono venuti in Piazza ad ascoltarci e sostenerci.

Grazie ai Sindaci di Marino (Colizza) e enzano (Lorenzon) venuti a testimoniare la loro esperienza da Primi Cittadini e a sottolineare la grande opportunità che potremmo avere di FARE INSIEME COMUNE, una rete di servizi e opportunità condivise.

Grazie alla nostra portavoce alla Regione (Denicolò) con la quale abbiamo portato in Consiglio Regionale i problemi legati all'area artigianale e depuratore Valle Marciana.

Grazie alla nostra senatrice Elena Fattori sempre attenta alle problematiche del territorio dei Castelli.

Grazie a Luigi Di Maio per essere venuto a trovarci e sostenerci in vista di una campagna elettorale che, ci auguriamo, ridarà a Grottaferrata l'Amministrazione che si merita.

A riveder le stelle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì, 05 Maggio 2017 15:50

FARE INSIEME COMUNE

Abbiamo il piacere di dover rettificare il luogo della presentazione della lista in quanto interverrà Luigi Di Maio, pertanto il 12 maggio ci vedremo alle 16:30 in P.zza Cavour

Domenica, 30 Aprile 2017 18:56

INTANTO GRAZIE

Grazie a tutti i Cittadini che questa mattina sono venuti al nostro gazebo a firmare per la presentazione della nostra lista.
Siete venuti in tanti a darci quel sostegno che ci rende orgogliosi di essere stati, e continuare ad essere, la vostra voce.
Per chi non avesse potuto essere presente oggi, ricordiamo che sarà possibile firmare per la nostra lista all'Ufficio elettorale presso il Comune dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00

Cambia il codice dei contratti e la clausola di conservazione del posto diventa obbligatoria.

 

Da qualche giorno la cronaca nazionale si sta occupando del contenuto del decreto correttivo al Codice dei Contratti poiché ANAC ha segnalato nel decreto, approvato dal  Consiglio dei Ministri il  13 aprile 2017 (bollinato, firmato dal capo dello Stato ed in attesa soltanto della pubblicazione in Gazzetta) vi è un sostanziale ridimensionamento dei poteri dell'Autorità Nazionale Anticorruzione.

Per la realtà di Grottaferrata, il Decreto correttivo, quando entrerà in vigore, contiene un’importante novità sulla Clausola Sociale, quella che consente di conservare il posto di lavoro. Infatti, l’articolo 50 viene così modificato:

ART. 33

(Modifiche all’articolo 50 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50)

  1. All’articolo 50, comma 1, primo periodo, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, le

parole: “possono inserire” sono sostituite dalla seguente: “inseriscono”.

Per completezza si riporta quello che prevede la relazione tecnica che giustifica la correzione:

“per gli affidamenti dei contratti di concessione e di appalto di lavori e servizi diversi da quelli aventi natura intellettuale, con particolare riguardo a quelli relativi a contratti ad alta intensità di manodopera – disciplina l’inserimento, nei bandi di gara, negli avvisi e negli inviti, di specifiche clausole sociali volte a promuovere la stabilità occupazionale del personale impiegato. La modifica in esame è volta a stabilire che l’inserimento di tali clausole non è facoltativo (come prevede il testo attualmente vigente) ma obbligatorio”.

 

Addirittura il Consiglio di Stato nell’esprime il parere di competenza dul Decreto correttivo ha esortato il legislatore ad andare oltre questa riformulazione dell’articolo 50. Infatti, nei commenti espressi si rileva la seguente nota: “al riguardo, la Commissione speciale invita il Governo a valutare con attenzione l’opportunità di estendere (o adattare) l’operatività di alcune norme del codice, espressione di principi generali, anche agli appalti sotto soglia. Ad esempio, si potrebbe chiarire che la “clausola sociale”, che il correttivo rende ora sempre obbligatoria per gli appalti sopra soglia, possa essere quanto meno “consentita” nei contratti sotto soglia.

Con questa correzione si mette fine ad un grave problema causato dal Codice dei contratti.

Le varianti erano già nell’aria poiché sono il risultato delle problematiche segnalate dalle stazioni appaltanti della PA nell’applicare il nuovo Codice dei contatti.

Per ridurre i rischi di perdita del posto di lavoro, il Movimento 5S aveva suggerito la soluzione adottata in molti Comuni, ovvero, in linea con le interpretazioni più recenti di ANAC, di guardare la clausola come legittima se opera sul piano di un’indicazione preferenziale, di modo che essa possa spingersi fino a prevedere un obbligo di priorità nella riassunzione di personale da parte del nuovo gestore. Questo, purché non imponga automatismi tali da inficiare la libertà dell’imprenditore nell’organizzare la propria attività d’impresa.

Tuttavia non sappiamo se siamo stati ascoltati o meno ed ancora oggi non comprendiamo la metodologia seguita nell’applicare in modo penalizzante per i lavoratori il Codice degli appalti.  Che peccato, è difficile amministrare, amministrare bene ancor di più.

Domenica, 23 Aprile 2017 19:41

Una firma per cambiare

Il cambiamento inizia con una semplice firma, il primo passo per portare finalmente Trasparenza, Efficienza, Competenza ed Equità alla guida di Grottaferrata.

Ecco perchè il 30 aprile saremo in Piazza Cavour dalle ore 09:00 per raccogliere le firme per presentare la nostra lista.

GROTTAFERRATA E' TUA , VIENI A RIPRENDERTELA!!!

Pagina 1 di 10